Ciliegia dell’Etna DOP

19 agosto 2015 - 11:10 | Di | Categoria: Cibo & Territorio, DOP, Prodotti tipici

L’area di produzione della Ciliegia dell’Etna DOP interessa i versanti Nord orientale e Sud ovest dell’Etna ed interessa in provincia di Catania, in tutto o in parte il territorio amministrativo dei Comuni di: Giarre, Riposto, Mascali, Fiumefreddo di Sicilia, Piedimonte Etneo, Linguaglossa, Castiglione di Sicilia, Randazzo, Milo, Zafferana Etnea S. Venerina, Sant’Alfio, Trecastagni, Pedara, Viagrande, Nicolosi, Ragalna, Adrano, Biancavilla, S. Maria di Licodia, Belpasso, Aci S. Antonio, Acireale. Le varietà coltivate sono ecotipi locali Mastrantonio, la Raffiuna, il gruppo Napoleona (precoce-verificaforestiera) e la Maiolina. Si presenta con un colore che varia dal rosso brillante al rosso scuro. La Ciliegia dell’Etna della varietà Mastrantonio si presenta con un colore rosso brillante, cordiforme, di pezzatura medio-grossa, peduncolo lungo, polpa compatta, gradevolmente dolce. La varietà Raffiuna invece è di colore rosso/ rosso scuro, cordiforme, di pezzatura medio-grossa, peduncolo lungo, polpa medio-compatta, dal gusto denso moderatamente dolce. La varietà Napoleona si divide in tre tipologie: la Napoleona preoce, che presenta frutto a grappolo, colore da rosso a rosso intenso, sferoidale di media pezzatura, peduncolo medio-lungo, polpa compatta, dal gusto dolce; la Napoleona forestiera, con frutto colore rosso e rosso scuro, sferoidale di media pezzatura, peduncolo medio-lungo, polpa tenera, gusto dolce; la Napoleona verifica: frutto colore rosso brillante, sferoidale di pezzatura medio-grossa, peduncolo lungo, polpa compatta, dal gusto particolare intenso e dolce. La Maiolina infine si presenta come un frutto di colore rosso o rosso scuro, sferoidale con polpa tenera dal gusto moderatamente dolce.