Focaccia alla messinese

5 agosto 2015 - 11:34 | Di | Categoria: Cibo & Territorio, Ricette gastronomiche, Street Food

La tipica focaccia messinese nasce nel dopoguerra quando già i più antichi panifici messinesi alla pasta del pane univano prodotti tipici di questa terra. La tipica focaccia messinese unisce i sapori forti della terra siciliana.  La focaccia alla messinese, come avviene per la pizza ha diverse varianti e diversi gusti, tra cui le varianti con le patate, alla norma, margherita, con i funghi, alla capricciosa.

INGREDIENTI:

  • 600 gr di farina di tipo 0
  • 1 cubetto di lievito di birra
  • 1 lattina di 400 gr di pomodori pelati (oppure 500 gr di pomodori freschi)
  • 1 cespo di scarola o di indivia riccia da circa 300-400 gr ben lavata ed asciugata
  • 350 gr di tuma
  • Acqua tiepida, olio, sale e pepe nero q. b.
  • Qualche filetto di acciuga deliscata a piacere

 

PREPARAZIONE:

Formare la fontana con la farina; con un po’ di acqua tiepida, sciogliervi al centro il lievito; aggiungere il sale ed un cucchiaio d’olio.
Aggiungendo poco per volta l’acqua a piccole quantità, amalgamare il tutto con le mani, sino ad ottenere una pasta consistente ma non dura, e continuare a lavorare la pasta per circa 10-15 minuti.
Il panetto ottenuto andrà riposto in un tovagliolo di stoffa infarinato e lasciato a riposare finchè non avrà raggiunto il doppio del suo volume (si potrà accelerare la lievitazione avvolgendolo in una coperta di lana).
Quando la pasta sarà pronta, ungere una teglia e stendervi in modo uniforme la pasta (spessore massimo di 1 cm).
Se piace, adagiarvi i filetti d’acciuga, spezzettati non troppo piccoli.
Distribuire sulla superficie della pasta metà della tuma tagliata a dadini e, successivamente, la verdura precedentemente tagliuzzata finemente e condita con olio, sale e pepe nero.
Distribuire quindi i pomodori tagliati a pezzetti (se pelati in lattina, ben scolati dall’acqua di conservazione) ed, in ultimo, un filo d’olio.
Riporre la teglia in forno ben caldo (200-220 °C) per circa 25-30 minuti; tirare quindi fuori dal forno la teglia, distribuire l’altra metà della tuma a dadini e riporre nuovamente la teglia in forno per altri 10 minuti circa.