I benefici del limone

14 settembre 2015 - 16:53 | Di | Categoria: Articoli salutistici, Cibo & Salute

Il Limone è una pianta che tutti conosciamo e molti di noi, giustamente, apprezzano molto. L’albero di limone appartiene alla famiglia delle Rutacee e può arrivare ad essere alto fino a 6 metri. Ciò che viene utilizzato e apprezzato di questo albero sono i frutti, dalla forma ovale e il tipico colore giallo.

Le proprietà e i benefici del limone lo rendono adatto a una infinità di utilizzi: culinari, terapeutici e… per la pulizia della casa. Questo frutto in realtà è originario dell’Asia ma fu importato dagli arabi nel bacino mediterraneo già quasi mille anni fa. Oggi l’Italia occupa il primo posto nella produzione mondiale di questo agrume.

PROPRIETA’ E BENEFICI DEL LIMONE
Il limone, grazie alle sue svariate proprietà, viene largamente utilizzato a scopi terapeutici. I benefici del limone sono dati principalmente dall’acido citrico, limonene, pinene, vitamina C. Il limone però contiene altre sostanze benefiche come vitamina A, B, PP, fosforo, calcio, rame, manganese e zuccheri.

L’alto contenuto di vitamina C (100 gr di frutto fresco ne contengono quasi 50 mg) conferisce al limone ottime proprietà antiossidanti, svolgendo un’importante azione contro i radicali liberi, responsabili dell’invecchiamento cellulare e di malattie degenerative.

Grazie all’alto contenuto di vitamina C inoltre il limone gode proprietà antiscorbutiche ed è un eccezionale rimedio nelle manifestazioni emorragiche dovute ad avitaminosi (carenza di vitamine).

Il limone ha proprietà depurative e disintossicanti e l’assunzione del succo di mezzo limone al matino a digiuno ha effetti riequilibranti per l’intestino. L’acidità del limone inoltre facilita la formazione di carbonato di potassio, utile contro l’acidità gastrica. La buccia di un limone bollita per 10 minuti in acqua è un buon rimedio anche contro la nausea, meteorismo e mal di stomaco.

I benefici del limone non finiscono qui: l’utilizzo del limone aiuta contro l’arteriosclerosi, ipercolesterolemia e abbassa il livello degli acidi urici. Per trarre giovamento contro questi disturbi si consiglia di bere il succo di 2 o 3 limoni diluito in acqua al mattino a digiuno. Questa terapia va ripetuta per 12 giorni consecutivi ma deve essere seguita da 8 giorni di pausa e ripetuta per 3 volte.

In alternativa è possibile effettuare la terapia dei 7 limoni: si comincia il primo giorno assumendo il succo di un limone, diluito in acqua la mattina a digiuno e aumentare ogni giorni la quantità di succo con un limone in più fino ad arrivare a 7 limoni per poi regredire progressivamente fino al completamento della terapia. In questo caso è opportuno effettuare una pausa di almeno 20 giorni.

Il limone vanta proprietà antibatteriche e antimicrobiche, utile per disinfettare e curare le affezioni della pelle.
Infine è bene ricordare che il consumo regolare di limone svolge un’azione preventiva contro i tumori, in particolare al fegato, pancreas, stomaco e intestino.

CONTROINDICAZIONI DL LIMONE
Solitamente si pensa che il limone possa causare acidità gastrica e irritazione allo stomaco. In realtà il succo limone nel nostro organismo porta alla formazione di carbonati alcalini, avendo quindi un effetto benefico contro l’acidità gastrica.
Il limone quindi non presenta particolari controindicazioni e può essere assunto anche dai bambini o donne in gravidanza.
Evitare di aggiungere il succo di limone in acqua bollente: la vitamina C è termolabile, si rischierebbe quindi di compromettere le proprietà del limone.

Curiosità
Il limone è l’agrume che vanta il più vasto impiego terapeutico. I greci lo importavano dall’Asia e lo utilizzavano per profumare gli abiti e preservarli dalle tarme. Gli imperatori romani invece, che ben conoscevano i benefici del limone, lo utilizzavano per le sue proprietà antivenefiche. Si narra che Nerone, vivendo nella paura di essere avvelenato, ne facesse un largo utilizzo